Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane

Le Tartarughine

Da Matera ai Calanchi, dal Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese a quello del Pollino, passando per borghi caratteristici e ricchi di storia, siti archeologici, boschi e laghi, fino ad arrivare alle coste della regione lambite dal mare, quella ionica e quella tirrenica. “Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane” vi porta a esplorare gli angoli più noti e quelli meno conosciuti della Basilicata in sella alla vostra bici, percorrendo un totale di oltre 2.400 Km.

Cinque i percorsi, con relative varianti, che corrono lungo tutta la regione: la ciclovia dei Boschi sacri, la ciclovia dei Due mari, la ciclovia del Grano, dell’olio e del vino, la ciclovia delle Dolomiti e dei Calanchi, la ciclovia Grand Tour della Basilicata.

Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane” si inserisce all’interno di un progetto più ampio, con le cinque ciclovie che riprendono i percorsi di altrettante guide cartacee, la prima delle quali (Basilicata Bikeways – La ciclovia dei Boschi sacri, da Pescopagano a Castrovillari) edita da Typimedia lo scorso anno.

Pensata sia per i turisti che vogliono allontanarsi dai circuiti tradizionali e vivere questa terra in maniera più rilassata, sia per coloro che in Basilicata abitano, ma vogliono approfondire la conoscenza del territorio e le storie da esso custodite, “Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane” è una compagna di viaggio ideale per chi ha scelto di abbracciare un turismo lento e improntato alla sostenibilità, al fine di preservare e apprezzare al meglio il ricco patrimonio artistico e culturale di questa splendida regione.

Realizzata da Typimedia editore, curata da Manuela Lapenta, Simon Laurenzana e Gerardo Smaldone e arricchita dalle illustrazioni di Chiara Tescione, la mappa è uno strumento leggero, utile e di semplice utilizzo, da portare sempre con sé grazie al pratico formato che si sviluppa fronte/retro. Può essere facilmente consultata anche da smartphone: a ogni ciclovia infatti è associato un QR code che riporta alla rispettiva traccia.

Non rimane che montare in sella alla bici. La Basilicata vi aspetta!

Prezzo: € 5, 90€

Collana: Le Tartarughine

In libreria: 2022

ISBN:978-88-3626-164-2

Pagine:

Formato: 60x60

Nelle News

Manuela Lapenta

Nata a Potenza nel ‘77, decide di vivere e studiare nella sua terra d’origine. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere approfondisce i suoi interessi per il territorio con un Master in gestione di beni culturali e ambientali. Appassionata di trekking e sport in natura, scopre il mondo della bicicletta nel 2015, anno in cui fonda l’associazione ciclOstile FIAB Potenza, di cui è presidente. Per Typimedia ha curato “Basilicata Bikeways. La ciclovia dei Boschi sacri, da Pescopagano a Castrovillari” e “Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane”.

Simon Laurenzana

Simon Laurenzana (classe 1979), musicoterapeuta in un centro per disabili a Potenza, fin da ragazzo ha coltivato la passione per la musica e la natura. Batterista in diverse formazioni musicali e contemporaneamente “esploratore” della sua amata Basilicata. Nel 2010 si appassiona al mondo della bicicletta, che diventa un ulteriore mezzo di scoperta. Nel 2015 fonda ciclOstile di cui è vicepresidente. Per Typimedia ha curato “Basilicata Bikeways. La ciclovia dei Boschi sacri, da Pescopagano a Castrovillari” e “Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane”.

Gerardo Smaldone

Gerardo Smaldone è nato a Tricarico (MT) nel 1979. Dopo la laurea in design presso L’Università degli Studi di Firenze nel 2002, ha lavorato in Italia e all’estero nel settore dei gioielli e accessori moda, prima del suo rientro a Potenza dove attualmente lavora come grafico e illustratore presso Facto Comunicazione. Dal 2015 nel direttivo di CiclOstile F.I.A.B. Potenza, di cui è tra i fondatori. Per Typimedia ha curato “Basilicata Bikeways. La ciclovia dei Boschi sacri, da Pescopagano a Castrovillari” e “Basilicata Bikeways – La mappa delle ciclovie lucane”.

Chiara Tescione

Chiara Tescione

Chiara Tescione (Napoli, 1988) ha conseguito la laurea magistrale in Architettura del Paesaggio all’università Sapienza e un master in progettazione di Smart Cities, conclusosi con la presentazione di un piano di riqualificazione del quartiere storico di Roma San Lorenzo.
Attualmente sviluppa progetti di interaction design e di grafica multimediale per piattaforme di gestione e controllo del territorio. Le piace sperimentare sempre nuove tecniche creative, esplorando più ambiti professionali: dall’architettura, all’informatica, all’editoria. Il suo amore per l’illustrazione e per la ricerca dell’identità dei luoghi, l’hanno condotta alla pubblicazione nell’agosto 2020 di un libro illustrato dal titolo Roma. Questa non è una guida turistica. Per Typimedia Editore ha curato la realizzazione della mappa illustrata Bikeways Roma.

Dalla stampa

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sul mondo Typimedia