Come eravamo. Pavia 1860-1960

Come Eravamo

Come eravamo è il racconto di Pavia tra la metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento attraverso testimonianze fotografiche, perlopiù inedite, che ricostruiscono momenti di vita della città. Chi lo ha curato – Raffaella Costa e Marcella Milani – è entrato nelle case delle famiglie per rispolverare antichi ricordi e ricostruire istantanee di una città attraversata da due guerre, più volte bombardata. Tragici fatti di sangue che però non hanno spento la voglia di vivere della gente pavese.

Ecco allora snodarsi il racconto di un fiume – il Ticino – legato indissolubilmente, nel bene e nel male, alla città. Così bello da essere utilizzato come luogo ideale per spot commerciali, così rovinoso da inondare un intero quartiere.

Il volume è uno straordinario viaggio in bianco e nero all’interno di una città con un passato commerciale, industriale e culturale effervescente. Ma anche di gente dai lavori più disparati e di una goliardia che ha animato le storiche vie del centro.

Il racconto fotografico è alternato da testimonianze di personaggi di oggi che, attraverso i loro studi o il vissuto dei loro nonni, sono testimonial di una storia che i giovani non conoscono e che per i meno giovani è solo un ricordo sbiadito. Di quanto viene narrato molto è andato perso, altro rivive in forme più moderne, più o meno smaglianti. Bello così scoprire come la città era ed è oggi, quanto è sopravvissuto.

Il volume nasce grazie alla collaborazione di tanti cittadini che hanno messo a disposizione i loro album di famiglia offrendo immagini di grande valore simbolico e storico. Hanno poi completato la ricerca fotografie provenienti da archivi pubblici e privati grazie ai quali è stato possibile rafforzare il patrimonio documentale di cui questo libro si avvale.

Prezzo: € 19,90

Collana: Come Eravamo

In libreria: 2022

ISBN:978-88-3626-140-6

Pagine:228

Formato: 20 x 20 cm - brossura

Nelle News

Raffaella Costa

Raffaella Costa, giornalista, è nata e vive a Pavia. Ha iniziato la sua attività professionale come assistente parlamentare per poi avviare una lunga collaborazione con il quotidiano locale La Provincia Pavese durata oltre 15 anni. Durante questo periodo si è divertita con alcune esperienze editoriali. Ha scritto un racconto giallo – Una giacca ed un cappello, Mario Modica Editore – premiato nel 1996 da Andrea Pinketts, un volume di storia locale (Don Vincenzo, maestro di fede e di vita, 1999, ed. Grafiche Lama) e una raccolta di testimonianze che ha raccontato il riscatto di persone in disagio sociale alla Casa del Giovane di Pavia (Progetto Equal L’E-Qualità). L’amore per il giornalismo l’ha condiviso all’interno della Casa Circondariale di Pavia dove insieme ad un gruppo di detenuti ha dato vita al periodico Liberi Dentro. La sua esperienza professionale è proseguita come responsabile di uffici stampa presso diversi enti pubblici fino all’approdo nel 2018 a Typimedia dove, oltre ad avere curato Pavia, le 100 Meraviglie (+1) e Oltrepò Pavese, le 100 meraviglie (+1), collabora a diversi progetti.

Marcella Milani

Marcella Milani nasce nel 1974 a Pavia. Inizia come fotografa professionista pubblicista freelance nel 1996, pubblicando su quotidiani e periodici nazionali. Dal 2006 è fotografa del Corriere della Sera per il quale si occupa di servizi di cronaca, inchiesta, attualità e cultura. Per Typimedia ha realizzato le foto di Oltrepò Pavese, le 100 meraviglie (+1), Vigevano, le 100 meraviglie (+1) ed è la curatrice del volume Come eravamo. Pavia 1860-1960.

Dalla stampa

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sul mondo Typimedia