Pisa, le 100 meraviglie (+1)

Le Meraviglie d’Italia

Sebbene sia usuale identificarla con la famosa Torre pendente, vi meraviglierà scoprire che la città di Pisa non vive in stretta dipendenza da essa. Tutt’altro. Nella sua storia millenaria dal passato glorioso – la ricordiamo come Repubblica Marinara, regina del mare – il campanile pendente è uno straordinario incidente di percorso che certo ispira e sospinge verso queste sponde dell’Arno che trova il suo sbocco nella Marina di Pisa. 

Se il Medioevo e le sue manifestazioni artistiche trovano a Pisa, specie nella piazza dei Miracoli e nelle sculture di Giovanni Pisano, il loro inizio, bastano pochi metri per entrare in via Santa Maria, che conduce al Lungarno, per scoprire una città emancipata dalla torre nonché un susseguirsi di luoghi e di personaggi che hanno segnato la storia d’Italia e non solo. 

Il padre della scienza moderna, Galileo Galilei, nacque e visse molti anni a Pisa, dove insegnò nell’ateneo che è tra più antichi al mondo. Qui e alla Scuola Normale Superiore, dalle magnifiche architetture vasariane, si formarono i giganti delle lettere e delle scienze, come Enrico Fermi, Ulisse Dini e Antonio Pacinotti. 

Pisa è un luogo composito, certo, ma con orgoglio difende le proprie radici e la propria identità, espressa in tradizioni e rievocazioni come la magnifica Luminara di San Ranieri, il Gioco del Ponte o la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare. 

Il volume Pisa, le 100 meraviglie (+1), a cura di Eleonora Mancini con i suggestivi scatti di Fabio Muzzi, racconta il carattere eclettico di questa città dove l’incessante fluire dell’Arno ricorda che, se è vero che tutto passa, è altrettanto vero che le radici restano.

Prezzo: € 19,90

Collana: Le Meraviglie d’Italia

In libreria: 2022

ISBN:978-88-3626-169-7

Pagine:228

Formato: 20x20 - brossura

Eleonora Mancini

Archeologa e giornalista professionista, rappresenta il classico cliché del calabrese emigrato (e ottimamente integrato) a Pisa per perfezionare la propria formazione universitaria.

Dal ‘mondo dei morti’ frequentato per qualche decennio – laurea in Lettere Classiche, dottorato in Epigrafia e Storia Romana, Scuola di Specializzazione in Archeologia Classica -,  nel 2012 approda al ‘mondo dei vivi’, che racconta iniziando a collaborare con la redazione di Pisa del quotidiano La Nazione. Nella professione giornalistica, che ora svolge anche come collaboratrice dell’AGI e addetto stampa di enti, associazioni, ordini professionali e rassegne culturali, combina l’interesse verso temi storici e culturali a quello per l’attualità, la politica, la società.

Oltre a numerosi articoli di carattere giornalistico, è autrice di pubblicazioni scientifiche, nell’ambito degli studi sul mondo antico e in particolare sulla provincia romana della Dacia, e divulgative, legate a Pisa e ai suoi monumenti. Per Typimedia ha curato il volume Pisa, le 100 meraviglie (+1).

Fabio Muzzi

Fabio MUZZI (1964) vive a Pisa.
Fotoreporter giornalista professionista, specializzato su fotografia di reportage e creativa, ha collaborato con aziende editoriali, agenzie di stampa quali Rcs, Corriere della Sera, Sunday Times Magazine, Le Figarò, Geo, Life, Associated Press, Agence France Presse, Gettyimages, Ansa, pubblicando immagini e servizi su quotdiani e magazine italiani e internazionali. Collabora con Typimedia dal 2017 curando anche i volumi fotografici della collana “Le 100 (+1) Meraviglie” tra i quali Pavia, Torino, L’Aquila, Le Langhe, Matera, L’Isola d’Elba, e dei quartieri di Roma di Trastevere, Montesacro, Prati. Dal 2017 è operatore autorizzato Enac per il pilotaggio dei droni, estendendo così lo spazio della ripresa fotografica, come lui definisce, “ A volo di uccello “.

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sul mondo Typimedia