News

Un viaggio di scoperta nel cuore del Trionfale: un quartiere accogliente e dallo spirito genuino

08 Giugno 2022 FocusParola all'autore

Per chi, come me, è nato nella periferia a sud di Roma, il Trionfale appare spesso come un quartiere lontano, di cui è difficile anche soltanto tracciare i confini. Certo, il Vaticano e la via Trionfale sono due limiti ben conosciuti, ma per il resto il territorio sembra sfumare nelle altre periferie, come Valle Aurelia, Monte Mario Alto e via dicendo. E quindi per me scrivere “La Storia del Trionfale” ha rappresentato innanzitutto un viaggio di scoperta che mi ha incuriosito ed emozionato.

Conoscevo già i grandi eventi e gli illustri personaggi che hanno fatto la storia di questo quartiere: l’importanza di Monte Mario nello sviluppo morfologico di Roma; la “trionfale” vittoria di Furio Camillo contro Veio; e, ancora, l’ultima tappa della via Francigena sul Mons Gaudii; le ville e i giardini del Rinascimento e gli artisti romantici che qui colgono il sublime; la Resistenza al nazifascismo dei fornaciari e l’anarchismo di Errico Malatesta; poi, i terribili Anni di piombo e gli omicidi politici. Sono tutti fatti e personaggi che la maggior parte di noi conosce, perché appartengono alla memoria di Roma e d’Italia.

Ma è solamente camminando per le vie e studiando a fondo i libri sul quartiere che ho potuto cogliere l’animo più autentico del Trionfale, che spero di aver trasmesso in questo volume. Citando De Gregori, al Trionfale “è la gente che fa la storia”, quella comune, i cui nomi, spesso, affievoliscono nella memoria. Nomi come quello di Octavia, la bambina “dolcissima e carinissima” della gens Octavia; oppure le donne che fanno la Resistenza assaltando i forni; Oberdan Bardoni che salva una famiglia di ebrei; le storie del “matto che dipinge” e di Fernando Nannetti, in arte NOF4, entrambi ospiti del Santa Maria della Pietà; fedeli e non che festeggiano San Giuseppe “Frittellaro” e i bambini che vanno a caccia dei “nicchi” su Monte Mario.

È così che ho scoperto le diverse anime del Trionfale. Un quartiere periferico ma centrale per importanza, che sa accogliere i visitatori e sa resistere agli invasori, che custodisce e tramanda gelosamente il suo spirito più popolare e genuino.     

Valerio Maria Piozzo

curatore del volume La Storia del Trionfale

la storia del trionfale

La Storia di Roma

La Storia del Trionfale

Valerio Maria Piozzo

Ultime news

19 Gennaio 2023 Appuntamenti

“Come si cambia una città” a Sonnino

Vi aspettiamo sabato 28 gennaio, alle 18:00 al Museo “Terre di Confine” per la presentazione del libro di Cosmo Mitrano, Come si cambia una città. In compagnia dell’autore Cosmo Mitrano parteciperanno all’evento il Sindaco…

Leggi la news

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sul mondo Typimedia