News

Le Marche a passo lento. 100+1 itinerari per scoprire una regione meravigliosa

14 Aprile 2022 FocusParola all'autore

Le Marche. Già dal nome della regione, l’unica declinata al plurale, capiamo le tante anime di un territorio sorprendente. Pur essendo piemontese di origine, sono di casa in queste terre da oltre 15 anni. Le ho scoperte quando sono arrivato a Roma, da neo laureato, condividendo l’appartamento con un gruppetto di allegri marchigiani. I loro racconti sono diventati inviti a conoscerle e da quel momento, stupito di tanta bellezza, non ho smesso di frequentarle.

Curare la pubblicazione di Marche, 100 itinerari (+1) per Typimedia Editore è stata una fonte di arricchimento interiore, e immagino lo sarà anche per il lettore. Perché questo volume non è solo una guida ai sentieri. Nasce in collaborazione con le realtà locali: le associazioni, le sezioni CAI, gli esploratori, i fotografi, i naturalisti. Ognuno ha portato un contributo personale, fornendoci informazioni, consigli, tracce Gps con cui abbiamo reso viva questa pubblicazione. Sono cinque le province delle Marche: Ancona, Macerata, Ascoli Piceno, Fermo e Pesaro-Urbino. Ognuna merita di essere esplorata a passo lento per assaporarne l’unicità, la natura, la storia, le tradizioni. Il libro contiene 20 itinerari per ognuna. Il +1 è andato di diritto alla zona di Ascoli, dove svetta il Monte Vettore, la cima più alta della Regione.

Scegliere quali percorsi inserire non è stato semplice, perché sono davvero tanti i tracciati da esplorare, a piedi o in bicicletta. Abbiamo allora deciso di dare spazio alla bellezza, alla sicurezza e alla trasversalità. Ci sono luoghi che sono stati colpiti dal sisma del 2016 e purtroppo oggi sono solo parzialmente agibili. Non potevamo non tenerne conto, così come ci è sembrato giusto dare spazio a itinerari più semplici, adatti alle famiglie o a persone con difficoltà motorie, ma anche includere itinerari per gli escursionisti più allenati.

Si comincia con il Monte Sibilla, la cima più magica che ci sia, dove secondo il mito viveva una fata buona e saggia. E si finisce con il Monte Vettore, dove si racconta che un famoso astronomo rinascimentale, Cecco d’Ascoli, avesse trovato un libro magico e lo avesse consacrato nel lago di Pilato.

In mezzo a luoghi tanto fantastici, i sentieri si snodano per borghi, eremi, boschi, creste, cascate, pascoli, prati, roccaforti, in un susseguirsi di tracciati pieni di stimoli per ogni età.  A volte i percorsi si intrecciano, quasi a moltiplicare le possibilità di scoperta, altre sconfinano nelle vicine Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Abruzzo, quasi a voler condividere tanta bellezza e a creare reti che proseguano senza rimanere circuito chiuso.

Antonio Tiso

curatore del volume Marche, 100 itinerari (+1)

Sentieri Marche

Le Tartarughine

Marche, 100 itinerari (+1)

Antonio Tiso

Ultime news

19 Gennaio 2023 Appuntamenti

“Come si cambia una città” a Sonnino

Vi aspettiamo sabato 28 gennaio, alle 18:00 al Museo “Terre di Confine” per la presentazione del libro di Cosmo Mitrano, Come si cambia una città. In compagnia dell’autore Cosmo Mitrano parteciperanno all’evento il Sindaco…

Leggi la news

Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre
aggiornato sul mondo Typimedia